Tour Basilicata e dintorni – 3 giorni 2 notti


MATERA E DINTORNI Offerta Soggiorno a Matera 2017

3 giorni/2 notti in Hotel/B&B*** nel cuore di Matera

TOUR 3GG-2 NT  TOUR 3GG   tour 3 gg

TOUR 3GG-2NT  Palazzo-Lanfranchi2 tour 3 giorni


1° giornata – Matera, Altamura e Gravina in Puglia

Arrivo in mattinata a Matera e sistemazione in  Hotel/B&B*** e visita guidata a piedi di Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, Città dei Sassi e Patrimonio Mondiale dell’Umanità, con degustazione di prodotti tipici locali presso un locale di Matera. Itinerario Visita Guidata

  • Piazza Vittorio Veneto: bellissima piazza ottocentesca dominata dal Palazzo dell’Annunziata, dalla Chiesa di San Domenico e da altri monumenti.
  • Affaccio panoramico Luigi Guerricchio: bellissima visita sul Sasso Barisano
  • Chiesa di San Francesco d’Assisi: la seconda per bellezza e importanza dopo la Cattedrale di Matera, chiesa di primo impatto in stile barocco-leccese edificata su un’antica cripta ipogea, la prima costruzione risale al 1200.
  • Piazza del Sedile: antico centro politico e amministrativo della città dominata dal Palazzo del Sedile.
  • Via Duomo: principale strada di accesso alla Civita , sperone più alto che divide i due Sassi, delimitata dalle due antiche porte d’ingresso Porta di Juso e Porta di Suso.
  • Cattedrale di S. Maria della Bruna e di Sant’Eustachio: la cattedrale della Madonna della Bruna e di Sant’Eustachio è il luogo di culto cattolico principale di Matera, Chiesa Madre dell’Arcidiocesi, costruita in stile romanico pugliese nel XIII secolo, sorge sul punto più alto e antico della città, denominato “Civita”.
  • Chiese rupestri di Madonna delle Virtù e San Nicola dei Greci: chiese scavate nella roccia e le loro pareti sono abbellite da affreschi di pregevole fattura. Nelle vicinanze si visiteranno diversi ambienti ipogei.
  • Porta Pistola: piazza dalla quale si gode di un affaccio sulla Gravina di Matera per cui si potrà comprendere l’aspetto geologico del nostro territorio
  • Chiesa di San Pietro Caveoso: chiesa del 1218 che ha subito diverse trasformazioni, come la bellissima facciata in stile barocco
  • Casa Grotta: tipica abitazione della civiltà contadina materana arredata con mobili ed arnesi d’epoca per meglio comprendere gli usi e i costumi dei nostri antenati.
  • Cantina storica del XV secolo: interamente scavata, dove sono ancora visibili le vasche per la pigiatura dell’uva e gli ambienti ipogei per la fermentazione del mosto.
  • Sosta illustrativa presso Artigianato locale : nella bottega caratteristica, nel cuore dei Sassi di Matera, sarà possibile osservare dei maestri artigiani che producono le loro opere e hanno un piccolo museo della civiltà contadina.

Durata: 2h 30′ circa

> Pranzo presso ristorante tipico locale della Città dei Sassi

Nel pomeriggio spostamento in bus ad Altamura. Visita guidata alla Città Federiciana di Altamura, nota come la “Leonessa di Puglia” cui monumento principale è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, esempio di Romanico pugliese, voluta dall’Imperatore Federico II di Svevia nel 1232; presenta un portale scolpito tra i più belli di Puglia, i matronei con splendide trifore di età svevia e la Torre dell’orologio pubblico in stile gotico del 1858. Passeggiando nel borgo antico della città federiciana si va alla scoperta dei claustri, luoghi UNICI simbolo di aggregazione sociale e culturale. Tra gli oltre 80 claustri, potrete ammirarne alcuni, tra cui Claustro Giudecca, Tradimento, Tricarico e Claustro dei Mori.

Si prosegue con la visita di Gravina in Puglia, ricca di monumenti e chiese che la rendono apprezzata dal punto di vista culturale, capace di offrire al visitatore un panorama davvero suggestivo grazie alle chiese rupestri e alle diverse opere d’arte.

> Cena in un ristorante tipico di Gravina e rientro a Matera per il pernottamento


2° giornata – Matera Parco della Murgia Materana e Cripta del Peccato Originale

Colazione e visita guidata al Parco Regionale delle Chiese Rupestri, (Parco Murgia – Belvedere); – Visita di tre chiese rupestri: – San Falcione XVIII-IX Sec d.C., con tombe, cisterne, affreschi di stile bizantino; – San Vito e il “Santo sepolcro ” di Pasolini; – Madonna delle Tre Porte e gli affreschi trafugati negli anni ‘60 dal professore universitario tedesco. Al termine dell’escursione ritorno in città e degustazione di prodotti tipici presso un locale di Matera. Il Parco archeologico storico-naturale delle Chiese rupestri del Materano, chiamato anche Parco della Murgia Materana, è un parco regionale della Basilicata. Dal 2007 la definizione Sassi di Matera nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO è stata ampliata comprendendo I Sassi ed il Parco delle Chiese rupestri di Matera. Il parco, che sorge tra i comuni di Matera e Montescaglioso in Basilicata, a pochi chilometri di distanza dal confine con la Puglia, è caratterizzato da una roccia tenera, detta “calcarenite“, che ha svolto un ruolo essenziale nelle forme assunte dal paesaggio, disegnando rupi, valloni e grotte utilizzate dall’uomo che vi si è insediato sin dalla preistoria. Nel Parco della Murgia esistono ben 150 chiese rupestri, diverse tra loro per architettura ed iconografia, realizzate per lo più nell’alto medioevo. Ciò che sorprende è che nonostante siano nate come luoghi di culto, nel corso del tempo le chiese sono state utilizzate anche come abitazioni o luoghi di ricovero per gli animali. Anche queste chiese rappresentano oggi un’importante testimonianza della presenza umana, relativa in particolare a monaci benedettini, longobardi e bizantini. L’altopiano della Murgia funge da quinta naturale a tale scenario, con le numerose Chiese Rupestri sparse lungo i pendii delle gravine, protette dall’Istituzione del Parco archeologico storico-naturale delle Chiese Rupestri del Materano, detto anche Parco della Murgia Materana.

Il Parco si presenta molto affascinante, inciso dalle gravine, con zone coltivate e qualche sopravvivenza della macchia mediterranea. Vi sono infine masserie anche fortificate, jazzi ed affascinanti percorsi incisi nella roccia per la raccolta dell’acqua in cisterne, abbeveratoi e pozzi, testimonianze del secolare sviluppo agropastorale. Camminerete su un paleosuolo preistorico, ricco di fossili e angoli suggestivi che vi faranno viaggiare nel tempo e nello spazio.

> Pranzo presso ristorante tipico locale della Città dei Sassi;

Nel pomeriggio visita libera alla città e a seguire Visita guidata alla Cripta del Peccato Originale una cavità naturale a strapiombo sulla Gravina di Picciano. Questo eccezionale oratorio rupestre rappresenta una delle più antiche testimonianze dell’arte rupestre del Mezzogiorno d’Italia. Il suo straordinario ciclo di affreschi, realizzato cinquecento anni prima di Giotto, evidenzia i caratteri tipici dell’arte benedettino-beneventana riassunta stilisticamente dalla temperie culturale longobarda (secc. VIII-IX). Per il valore teologico e artistico del compendio pittorico la chiesa-grotta è stata definita la Cappella Sistina della pittura parietale rupestre.

> Cena in un ristorante tipico di Matera e pernottamento


3° giornata – Matera e i Musei della città

Colazione e visita libera ai Musei della Città di Matera: Il Museo archeologico nazionale Domenico Ridola di Matera è il più antico museo della Basilicata. Istituito il 9 febbraio 1911 per volontà del senatore e medico Domenico Ridola, che donò allo Stato le sue importanti collezioni archeologiche frutto di anni di ricerca e di scavi, presenta le numerose testimonianze rinvenute nel territorio della provincia materana e delle Murge. Il Museo è ospitato nei locali del seicentesco convento di Santa Chiara e raccoglie materiali dall’epoca preistorica fino al III secolo a.C., – Il Museo nazionale d’arte medievale e moderna della Basilicata è un museo ubicato nella città di Matera, all’interno di Palazzo Lanfranchi. Dal dicembre 2014 il museo è in gestione al Polo museale della Basilicata.

Il MUSMA (Museo della scultura contemporanea Matera) è un museo italiano situato a Matera e dedicato alla scultura. È stato inaugurato nel 2006 ed ha sede nel Palazzo Pomarici, sulla parte più alta del rione dei Sassi. Ospita circa 270 opere di 200 artisti diversi, tra i quali spiccano Giorgio De Chirico, Arnaldo Pomodoro, Giacomo Manzù e Pablo Picasso, Casa Noha, è situata sulla sommità della Civita, la parte più antica dei Sassi di Matera, ed un tempo era l’abitazione della famiglia de Noha (chiamata anche de Noya o di Noia), una delle nobili famiglie estinte di Matera. A partire dal XV secolo i nobili materani trovarono nella Civita il luogo adatto per la costruzione delle proprie residenze. Da piazza del Sedile, salendo per piazza Duomo e seguendo le varie diramazioni via San Potito, via Muro, Recinto San Nicola, è un continuo alternarsi dei palazzi appartenuti alle famiglie nobili del tempo: Malvinni Malvezzi, Gattini, Venusio (attuale Viceconte) ed altre ancora.

> Pranzo libero
> Nel pomeriggio visita libera alla città e partenza


Per costi e prenotazioni compila il form e riceverai il preventivo

La tariffa comprende:

  • Sistemazione in hotel/b&b*** in Matera, trattamento di pensione completa con cena e degustazione in ristorante tipico;
  • Visita guidata a Matera e Altamura come da programma;
  • Trasferimento nostro Bus alla Cripta, al Parco della Murgia e alla città di Altamura (Ba)

Non comprende: tutto quanto non specificato alla voce comprende. Il Tour è soggetto a quotazione su richiesta del cliente ed è valido per un minimo di 8 partecipanti*